Articolo in evidenza

Le prospettive internazionali…

Non si parlare di economia se non si considera prima anche il punto di vista internazionale, il quale si impone come uno dei più importanti se si pensa in fondo che il mercato è oggi oramai quanto più globale si possa immaginare. Io mi auguro che voi stessi abbiate piena considerazione della sempre maggiore internazionalizzazione della economia e della tutela di quello che è l’ambiente e senza pure dimenticare il valore della equità.

E io e i miei colleghi pensiamo in fondo che da questo punto di vista non si possa omettere di procedere in tal senso, in seguito a quanto si possa considerare nel mondo della economia proprio oggi. Il procedere sempre aumentato e sempre maggiore di quello che si può riconoscere come il mondo della economia globale significa e determina avere attenzione e valutazione di ogni singolo aspetto e di ogni particolare e singolare valutazione complessiva.

Continua a leggere

Articolo in evidenza

La eco sostenibilità al centro!

Come già abbiamo più volte avuto modo di dire, uno dei pilastri centrali del nostro tema che qui in questa sede vogliamo analizzare nel nostro magazine è la eco sostenibilità. E vi basti infatti vedere come tale eco sostenibilità sia per forza il fulcro centrale di ogni singolo e di ogni nucleo portante di un tema o di un discorso che abbia per obiettivo il risultato della economia che sia compatibile tanto con la economia quanto pure con la equità.

Da questo punto di vista dovete senza alcun minimo dubbio osservare il ruolo proprio di una ecologia che deve di per certo essere valutato come ottima garanzia sia tanto da un lato questo, sia tanto da un altro lato un altro aspetto che, per quanto secondo e singolare rimane pur sempre centrale, e che rimane tanto importante quanto pure e anche in fondo valido e salutare. Io vi consiglio di valutare senza alcuna attesa né alcuna considerazione quello che uno degli altri aspetti centrali.

Continua a leggere

Articolo in evidenza

Investire nella economia di oggi!

Non ci si può inventare così per caso investitori nel mercato di oggi. Anzi, forse oggi è ancora più difficile pensare a come investire i propri soldi di per certo anche e pure perché si fa ardua la prospettiva di individuare quali di questi possano offrire un guadagno nel breve o nel lungo periodo. Da questo punto di vista, infatti, vi basti pensare già fin da ora a quanto sia complesso a oggi pensare a come possa espandersi o ritrarsi una società nel prossimo e incerto periodo.

Questa incertezza crescente rende infatti ogni singola relazione commerciale a sua volta incerta e pericolosa, tanto che diviene ulteriormente complesso individuare come si possa giungere a un risultato che sia al contempo sicuro e positivo. Senza, infatti, non si potrà raggiungere altra finalità se non quella di un rischio di per certo non giustificato da un esito di risultati minori e minimi. Bisogna dare una grande attenzione senza alcuna ombra di dubbio al proprio denaro prima di decidere come investirlo.

A questo punto il nostro consiglio consiste nel non investire il proprio denaro se non si è veri esperti del settore o se, almeno, non si possano avere sul punto i necessari consigli da parte di esperti nel settore, i quali soli possono almeno in parte prevedere un esito maggiore o minore per un investimento nel mondo economico incerto di oggi, e questo pure in una ottica di eco compatibilità e di eco sostenibilità e così pure di equità.

Rischiare o non rischiare?

Il problema allora sta per prima cosa nel procedere o nel non procedere a un investimento di denaro. Sia chiaro che da questo punto di vista una scelta e un bivio di questo tipo potrà porre notevoli e molti problemi a ciascuno di voi, che siate o che non siate esperti. Infatti, vi basti pensare a quali possano essere le ripercussioni che ciascuno di voi potrebbe subire sulla base di un errato investimento o di un pensiero sbagliato e poco complesso.

Perché la complessità è oggi parte integrante e immancabile di un approccio alla economia aggiornata e valutata, sia in borsa che fuori dalla borsa. Io ritengo infatti e personalmente che dovreste assumere una singolare e attenta valutazione e così pure e anche di valutazione di quanto sia da parlare e trattare e definire come investimento o come acquisto o cessione su un mercato quale quello odierno.

Come ascoltare al meglio la musica a casa propria?

Lasciate che io ve lo dica, se vi fidate, dato che in fondo questo è una delle modalità particolare in cui io stesso amo trascorrere il mio tempo. Torno a casa dal mio ufficio o anche e invece dalla aula della mia università, mi metto addosso il mio bel pigiama leggero o pesante che sia, in base alla stagione sia ben chiaro, e mi infilo bella bella sotto le mie calde coperte. Non è che sia una cosa che faccio di solito e ogni sera eh, è ovvio, ma è una delle attività a cui mi piace dedicare il mio tempo quando ho solo voglia di starmene un po’ sdraiata perché magari ho un po’ di spossatezza, e non ho voglia o non devo uscire con la mia compagnia.

Dunque, comoda comoda e nel massimo del mio relax, accendo il mio bellissimo stereo che ho in stanza, e che è collegato via wireless alle mie nuove casse acustiche e seleziono le mie canzoni preferite: ah, devo dirvi che io non uso quegli scomodi metodi di alzarmi e avviare le canzoni, ma ho preso un bel telecomando a distanza per lo stereo. Così evito il brutto fastidio di dovermi alzare di volta in volta e me ne sto calma quando sono sdraiata. Beh, eccomi lì sdraiata con la musica che fluisce per la stanza.

Sdraiata così nel mio bel letto, ascolto la mia musica preferita e mi perdo bella bella nei miei pensieri. Non so voi, infatti, ma su di me la musica ha un effetto davvero ma davvero calmante e rilassante, e che è quello di aiutarmi a distrarmi dal mondo, in quanto che mi permette di pensare a tutto ciò che di bello ho vissuto durante la giornata, oppure di svagarmi in qualche fantasia che mi invento sul momento, o a cui ho pensato durante la giornata.

Il relax del letto e la energia della musica

Così funziona sì insomma, o almeno per quanto riguarda me. Le persone che hanno tanta ma tanta inventiva possono trovare nella musica non solo un divertimento, ma anche un buon modo per aprire la mente e cercare nuove idee e nuove ispirazioni. Voi avete mai provato ad ascoltare la musica e a perdervi e a lasciar vagare la mente nelle vaste praterie della vostra fantasia? Provateci per bene, e fatemi sapere cosa ve ne esce!

La dura vita dei registratori vocali in università

Insomma, prova un po’ a pensare a quanto sia dura la vita dello studente sbobinatore: è ben difficile, eh, visto che si deve registrare ogni cosa la voce del professore, e poi ci si deve mettere a trascrivere ogni singola parola su un file di testo, e questo magari anche e pure reinterpretando le sue parole, a partire da una continua necessità di premere play, poi premere pausa, quindi scrivere e scrivere e poi di nuovo premere play e poi ancora premere pausa e così via. Insomma, un bel casino!

Ecco allora che vi è una grande difficoltà, ma soprattutto io vi dico che la cosa è soprattutto noiosa: se solo il registratore vocale fosse in grado di trascrivere in diretta quanto esso registra, beh, saremmo tutti molto più contenti e vivremmo con molta ma molta più tranquillità. E pensate a quale possa essere la grande situazione e la immensa sensazione di relax di avere le sbobine senza la minima fatica: e questo perché molto spesso i nostri compagni di università non ci danno mica le loro sbobine gratis.

Spesso infatti le altre persone ci chiedono molti ma molti soldi per avere una sbobinatura completa, anche a volte io ho sentito addirittura fino a 50 o 60 euro per ogni sbobina completa! A dir poco robe da matti, a mio modesto parere: quello che bisogna fare, allora, secondo me, è trovarsi un gran bel registratore vocale, e poi accostare a questo un bel software di dettatura che faccia tutto il lavoro di sbobinatura al posto nostro. Cosa ne dite? Non vi pare qualcosa di a dir poco utile e opportuno?

Sbobinare: che gran fastidio e che gran noia!

Io penso allora che chiunque possa essere molto interessato a procedere in questo senso a completare ogni cosa, e dunque anche e pure a fare in sé e per sé ogni opera di lavoro e di trascrizione, e di e a completare ogni singola cosa e ogni buona e concreta realtà di lezione e o di seminario e così via. Vi è, io so, anche chi si mette a registrare e poi sbobinare le interrogazioni di esame delle altre persone, in modo da sapere le domande e da sapere in che modo poi loro vogliono e sanno come procedere a rispondere al professore o ai suoi assistenti invece quando ci si trova in sede di esame.

L’auricolare bluetooth che ho sempre sognato

Vi è ben poco da fare e da dire, io vi dico. Ho sempre sognato di avere un auricolare bluetooth tutto per me fin da quando è venuto fuori sul mercato, e sapete perché? Perché mi sono sempre trovato nel bisogno di rispondere al telefono quando stavo in macchina, ma non ho mai potuto farlo perché, è ben chiaro, se sto guidando non posso mica prendere e occupare una mano per tenere su il telefono. Quindi per una questione di sicurezza prima di tutto, e poi anche e pure per evitare le salate multe che altrimenti si vanno a prendere.

Detto questo, ecco allora che ho deciso di comprarmene uno, di quelli di poco costo che non hanno chissà quali grandi funzioni, ma che anche e soprattutto sanno fare il loro lavoro con grande valore e senza particolari costi o chissà cosa. E allora io vi dico e vi consiglio, se ne avete bisogno ma in specie non avete bisogno di chissà quali grandi funzioni, di fare una bella ricerca di questo tipo e di comprare di conseguenza quello che fa per voi e che incontra in sé e per sé le vostre esigenze e i vostri bisogni.

Poi bisogna anche vedere e valutare quale uso voi ne vogliate fare: se insomma solo in auto o anche in giro, magari durante una passeggiata o chissà cosa altro, ma non solo io vi dico. Dovete vedere anche e pure se ne abbiate bisogno per lavoro o per svago, perché in questo primo caso è ben chiaro che avrete bisogno di un livello di qualità molto ma molto più alto di quello che vi può invece bastare se prendete un auricolare bluetooth per il solo svago. E credo che anche voi lo capiate bene fin da subito.

Io lo uso per la auto

Io lo uso come già vi dicevo per prima cosa per un utilizzo fatto in automobile, che è poi secondo me e a mio parere quello che è l’utilizzo principale da questo punto di vista, perché in caso contrario ci si deve fare anche un tipo di ricerca e di controllo e anche e pure di comparazione ben diverso. Voi cosa ne pensate? Avete già fatto una ricerca di questo tipo oppure no? O state pensando solo or ora di procedere a questo tipo di acquisto? Fatemi sapere, sono davvero ma davvero curioso!

Il nuovo relax di casa mia: il robot aspirapolvere

Io ho trovato di per certo la soluzione perfetta per rendere me stessa e tutto il resto quanto ci si comporta il tutto sia possibile anche per semplificare la vita di casa. E questo io ve lo dico di per certo è una cosa che vale in sé e per sé di tutto quanto si possa dare e si possa dare anche a tanti ma tanti periodi di relax durante la giornata, e questo mi permette allora di leggere o di guardare un poco di televisione e così via, insomma. Voi cosa ne pensate? Magari ne avete uno pure voi?

Da questo punto di vista io credo che almeno qualcuno o qualcuna in specie delle mie lettrici abbia o abbia provato almeno una volta in vita sua un robot aspirapolvere, il quale infatti in sé e per sé offre tanta ma ben tante soluzioni per affrontare ogni problema che io credo si possa o per lo meno e anche si rischia di caderci dentro, magari pure in verticale o come lo volete dire insomma a piombo, e il che può dare una marea di questioni che invece è irrilevante, o no?

Ma a partire da questo punto di prospettiva e di orizzonte, io vi consiglio di affrontare questa questione di considerazione dei robot aspirapolvere da un punto di prospettiva anche e in parte diverso, che è quello della effettiva pulizia della casa. Insomma, questi aggeggi del tutto automatici funzionano per davvero? Puliscono per davvero la casa o invece la lasciano mezza sporca? Io vi dico, e voi vi dovete di per certo fidare di me, che essa rimane ben pulita in tutto e per tutto, e questo appunto ve lo dico senza mezze parole.

Vi parlo per esperienza, care lettrici!

Io con il mio robot aspirapolvere ormai ci convivo da un po’ e non posso che dire di esserne del tutto e in pieno soddisfatta, perché esso svolge in sé e per sé tutti i compiti che gli sono propri e che esso dovrebbe svolgere, e che infatti e in tutto esso svolge al meglio delle sue possibilità. È questo che è, ed è così che vale: non potete che credermi, perché così è, e vi è ben poco di cui discutere in questa sede, o insomma in questo post di questo nostro blog. Adesso, immagino che pure voi vi fionderete a comprarne uno!

Ieri ho perso le mie lenti a contatto colorate preferite!

Ed ecco che la tristezza non ha fatto altro che percuotermi proprio ieri, dal momento che mi sono persa del tutto la possibilità di indossare anche nelle prossime serate in giro per locali le mie lenti a contatto colorate preferite, dal momento che tali lenti non ho davvero più la benché minima idea di dove si possano essere andate a cacciare. Ma sapete poi cosa mi dispiace anche e ancora di più? È semplice, e ve lo dico subito: ci avevo conosciuto il mio attuale ragazzo io mentre indossavo quelle, che oramai devo e voglio trovarne latre di quella stessa identica sfumatura.

Io so bene e voi pure sapete tanto ma tanto bene che vi sono tante ma tanti motivi per migliorare una situazione di questo tipo: la prima è sia chiaro che altrimenti non potrà mai più andare in giro per locali con un look ogni volta diverso. E vorrei anche farvi vedere come il maggior problema stia anche e piuttosto in un’altra circostanza che ha grande ma grande rilevanza: io ci ero in pratica e in specie legata affettivamente, e questo determina allora che io non possa più curare o guarire il mio affetto ridotto a brandelli da questa perdita. Ed è proprio così, insomma.

Da questo punto di vista voi dovreste anche sapere ed esaminare che ora io debba scegliere un bel paio di lenti a contatto colorate le quali mi possano dare le stesse soddisfazioni e le medesime belle sensazioni, che mi ha potuto e saputo offrire proprio questa, che mi è tanto ma tanto cara. E allora dovrò sceglierne un paio dello stesso identico colore e con la stessa sfumatura per dare e per avvalorare ogni mio singolo sguardo.

E come farò mai ora a ritrovarle?

E ora mi toccherà fare una preferenza molto ma molto difficile per poter trovare un paio di lenti a contatto colorate adatte a sostituire la mia storica compagna di serate, che mi è sempre stata vicina e, se vogliamo dirla tutta, mi rendeva anche e pure più bella di quanto non fossi, con la sua eleganza e la sua capacità di abbinarsi a ogni cosa e a ogni vestito o borsa o scarpa o paio di stivali che io avessi poi e pure deciso di indossare per la specifica occasione. E io direi che per una donna in specie questo non è poco!

Una scopa elettrica o una scopa a vapore in regalo?

Ci sono quei momenti in cui ci si trova a dover fare un regalo a qualcuno e non si sa bene cosa prendere, anche e in specie quando non si sa bene cosa si possa far da piacere a qualcuno che vi abbia chiesto qualche cosa per la casa. E allora io ho pensato a una scopa che sia innovativa e comoda da usare anche per tempi prolungati visto quanto questa persona è maniaca del pulito. E mi sono trovato davanti a questa brutta e difficile scelta tra scopa elettrica e o scopa a vapore.

Ma a questo punto e allora io mi sono chiesto quale scegliere tra i due e ho cercato qualche consiglio sulla rete. E sapete qui che cosa io ho ben trovato? Beh, dei siti che non solo mi danno dei consigli, ma anche e pure mi dicono dove comprare a prezzo basso  e il tutto e pure con sconti e promozioni e le riduzioni sui prezzi e così via. Una vera e propria gioia per i miei occhi e per il mio portafogli e anche e pure per il mio buon conto in banca, che così si vedrà risparmiare non pochi bei soldini.

E qui io mi chiedo allora se pure voi vi siate mai trovati qui e a questo punto a dover avere a che fare con tante ma tante altre cose e problemi e magari pure con riguardo a tale problema di scelta tra scopa elettrica e o scopa lavapavimenti a vapore, che per quanto forse e in specie a voi possa sembrare una scelta facile e magari e pure quasi stupida, per me è stato un vero e gran proprio tormento. Del tutto, e sono io qui ben sincero se ve lo dico eh!

I dubbi sciolti dagli sconti

E poi vi trovate di fronte a una vasta scelta di sconti e promozioni e vedrete che ogni dubbio possibile vi passerà e scomparirà come se proprio non fosse mai nemmeno esistito del tutto nella vostra mente e nei vostri occhi e pure e anche e forse in specie nel vostro portafogli. E questo sia poi anche e pure ben chiaro nel senso di dare un nuovo valore a chi dà e offre servizi come questi che sono tanto ma tanto utili a tutti. E questo sia ben chiaro non solo nel mondo delle scope.

Una piastra per capelli che li rende anche più belli?

Esistono certe piastre per capelli che hanno così tante funzioni da far venire il mal di testa! Io ho provato a farlo andare in ogni sua funzione, ma, e che sia ben ovvio, non sono ancora riuscito a provare ognuna delle sue funzioni, e sapete il perché: beh, è ben semplice, in realtà, perché questa mia nuova piastra per capelli ha per davvero una marea di vantaggi! E io credo che prima che potrò esaminarle per davvero tutte ci vorranno mesi e mesi di serate in discoteca o di uscite di gala, sapete? Voi cosa ne pensate, vi piacerebbe ricevere in regalo o comprare una piastra per capelli multi funzione?

Ma anche a questo punto della mia analisi, vi parrà evidente verso cosa si indirizzi la mia preferenza, ossia verso una valutazione in sé e per sé di quelle che sono le potenzialità celate di un oggetto che ha in sé così tante funzioni e non solo, ma che anche sia facile da usare e pratico da usare e magari pure e anche poco voluminoso e bello da vedere, insomma con una buona estetica. E va bene, siamo e sono forse un po’ pretenzioso, ma non mi pare che sia un reato fare sogni, e dunque sogno e sogno ancora: volete voi fantasticare con me, miei cari lettori?

Da questo punto di vista io penso che anche voi potreste cominciare a valutare e a prendere in attenta valutazione la sua possibilità di essere inserita senza troppa difficoltà ma anzi e invece con facilità in una valigia, in quanto in pieno utile e opportuna anche ai fini del contenimento dei costi e del risparmio di spazio, di tempo, di soldi e di tutto quanto a ciò consegua, dopotutto. Insomma, se per voi va bene, ragionare in questo modo può essere molto utile.

La mia nuova piastra mi rende più bella

E in effetti io penso che bisogna anche cominciare a pensare e ad avere un occhio di riguardo a tutta quella conseguenza che determina sulla bellezza dei miei capelli, sia in estetica che in valore proprio, dato che questa io penso e ritengo e anche e però spero è la profondità tecnologica del futuro, che permetterà un parsimonia tanto in fase di generazione quanto poi e anche in fase di consegna e di consumo o di compera che sia o che dir si voglia.

Devo cambiare il mio termoconvettore!

Quanto non è brutto accendere il proprio termoconvettore e accorgersi con orrore che non si scalda? Esatto, ieri mi stavo del tutto congelando e ho infine dato il via al nostro caro e bello e amico e tutto il resto, insomma il nostro caro termoconvettore. E ciò nonostante mi sono trovata con tanta voglia di acquistarne uno nuovo, perché non ho più alcuna voglia di trovarmi tutta fredda fredda e coi piedini congelati! E dunque ecco che mi sono messa alla ricerca su internet di termoconvettori migliori.

Ma come la vogliamo mettere allora e insomma se ci troviamo con questi problemi e se il freddo non si arresta? Non si può togliere che vi sia una grande difficoltà nella ricerca su internet di prodotti di valore e a prezzo contenuto se non si hanno le competenze e le capacità per cercare su internet. E infatti bisogna sapere che non è poi così tanto facile quanto si possa pensare e quanto si possa poi credere, o non lo credete anche voi, forse? Io credo che vi divenga necessario approfondire la questione.

Sul punto io ho provato sui soliti e ben conosciuti siti che possiamo qualificare come di aste online o e ancora di marketplace online, che è a dir poco importante e centrale e fondamentale per poter discernere e ottenere un buon risultato dal punto di vista di una analisi che ha tanta cura e una buona valutazione totale e del tutto di questo freddo, e di questo proprio e di questa necessità del freddo sia per quanto riguarda una analisi in sé sia per quanto riguarda una stessa ricerca di mercato.

E come lo trovo?

Questa sì che è una bella domanda! Perché non è sufficiente e non basta allora cercare di trovare una soluzione in sé che abbia a considerare questo aspetto tutto suo e tutto proprio del malfunzionamento, ma anche e in specie quello della sua sostituzione. Perché per trovare un modello in sé e per sé su internet non è difficile, sia ben chiaro: la vera difficoltà sta nel trovarne uno che oltre a essere un ottimo modello deve essere anche e pure a costo basso.

Di promozioni e sconti sulla rete ce ne sono a bizzeffe in realtà, e dunque credo che la mia prossima attività vorrà dire che dovrò cercare e spulciarle tutte per trovare quella che fa più per me.

Ho provato la dieta tisanoreica

Giusto qualche giorno fa ho deciso di provare questa nuova e oramai di moda dieta tisanoreica, per vedere come sia e soprattutto se funziona e cosa può dare e determinare dal punto di vista di un ruolo che abbia a che fare con tante soluzioni e non solo, ma anche e soprattutto con tanti e molti altri e ruoli che possono determinare un dimagrimento come così tante persone vorrebbero raggiungere, non credete, e sia ben chiaro che così si deve fare e sperare.

E allora se dovessi seguire questa dieta dite e pensate che riuscirò a dare e raggiungere questo obiettivo del dimagrimento, oppure che non si farebbe altro che buttare via il tempo e le energie? Diciamo che adesso inizio e lo provo, e poi magari vi farò sapere che cosa penso e dunque quali sono i risultati che io stesso sono riuscito a raggiungere in questo modo. Se dovesse pure andare bene vi farò sapere e voi vedrete poi cosa fare.

Dopotutto va detto che è un buon rischio indirizzarsi in questo senso perché è ben chiaro che vi siano alcuni costi e alcuni rischi che devono e bisogna prendere e tenere in piena considerazione, dato che è ben ovvio che in caso contrario si verrebbe ad avere una ben diversa situazione e soluzione, la quale infatti e difatti avrebbe per conseguenza non solo questa e quella cosa, ma anche e soprattutto e ancora questo stesso motivo.

Il sogno di perdere peso

Quante cose possono avere per conseguenza questo o quello di quelli dei tuoi risultati che abbiano insomma un effetto totale e complessivo e anche e pure di piena risultanza con quello che in fondo un po’ tutti noi ci speriamo di ottenere quando decidiamo di dare inizio a una dieta. E sapete bene il perché? O forse no e non ne avete idea? Ma insomma, cosa dovrei mica stare qui a dire a voi se basta pensarci su un attimo di più per capire come funzioni?

Non si può non avere cura di questo risultato e al contempo ammettere di non essere a esso interessati, perché sarebbe una situazione che io dico essere proprio a dir poco in contraddizione con se stessa, e che dunque se si vuole dimagrire bene in fondo si debba accettare pure un qualche sacrificio, che qui nella dieta tisanoreica vengono diminuiti ma comunque ben ci sono.

La tecnologia del ferro da stiro

Vi sembrerà forse un tema molto stupido e poco interessante, e quasi io ne convengo con voi eh, sia ben chiaro. Eppure mi sembra quasi che nel procedere del ferro da stiro vi sia una tecnologia tanto strana quanto ancora crescente. Insomma avete mai provato a vedere quanta roba e quante cose e quante tante possibilità possono fare e dare i ferri da stiro nuovi e che sono appena e già giunti sul mercato? Sia ben chiaro, non sono appassionato del tema, eppure mi affascina tutta questa roba.

Date infatti un occhio a questa cosa, e a tutto quanto possono fare: non solo sparare vapore per permettere a questo o quel vestito o capo di abbigliamento di venire ben piegati e ben stirati, ma invece è ben diversa la situazione che permette e porta a sapete bene cosa? Display iper tecnologici con tanta e molta varietà di opportunità, così come anche e pure dei computer di bordo che forse pure una macchina o pure e forse anche una astronave potrebbero invidiare.

Provate a prendere un ferro da stiro e a pigiare i suoi pulsanti, ma qui sia ben chiaro senza comunque rischiare di rovinare tutto quanto sia quello che vedrete e che guarderete come tra disegni e funzionalità ulteriori appaiano nuove e ancora nuove e possibili stanze e luoghi da un punto di vista che non è solo centrale, ma anche e soprattutto un ruolo e una funzione ottimale e di nuovo spazio entro cui muoversi nella tecnologia.

I ferri da stiro possono pure volare?

Si può forse salirci sopra e spiccare il volo? Beh provate a pensare a quanta strada sia possibile fare volando con un ferro da stiro! La nuova tecnologia di questi piccoli aggeggi sembra proprio che voglia mirare a un continuo progresso: proprio per questo motivo pensavo di approfittare dei prezzi scontati che si trovano su internet per comprarmi uno di questi nuovi ferri da stiro, che forse mi permetteranno finalmente di rendere semplice la stiratura di camicie magliette e t-shirt e tutte quelle robe lì insomma.

Voi cosa ne pensate? Vi va di unirvi a me e provare a trovare e scegliere insieme un buon ferro da stiro che sappia soddisfare tutti i nostri bisogni e le nostre esigenze del tutto proprie e particolari e in specie a facilitare i nostri di ciò che ci serve, in tutto e per tutto?

Paura di un alluce valgo?

Si può ben capire che una persona si possa trovare un po’ spaventata e o spiazzata di fronte a un problema medico che possa sopravvenire e quale dunque e pure può essere proprio questo, ossia quello di un alluce valgo. Al contempo bisogna però sapere per bene che vi sono e sono molte le diverse possibilità di giungere a curare questa patologia, per tornare dunque e pure a una nuova situazione di normalità, grazie a un aiuto e a un supporto che venga da un medico.

Ciò che importa e rileva qui in questa sede e poi in specie su questo punto è secondo me la necessità di promuovere analisi combinate e tanta tranquillità sul tema tutto proprio di una calma su alluce valgo, ossia del fatto che si possa superare e si possa guarire da tale problema con un attento intervento medico e nel caso anche e pure di chirurgia che però non è poi tanto invasivo quanto si potrebbe temere. E allora da questo punto di vista vi sarebbe opportuno e necessario rivolgervi al vostro medico di fiducia.

Da questo punto di vista infatti il medico non è solo e soltanto la persona più competente per individuare con voi una buona terapia per superare e o affrontare il problema, ma è anche tanto competente per aiutarvi a sconfiggere una semplice e mera paura laddove invece non vi fosse in alcun modo e alcuna altra rischiosità dal punto di vista di una più o meno effettiva insorgenza di tale patologia di alluce valgo rispetto invece a quanto voi pensate.

Il consiglio e il parere del medico

E invece appunto sentire qui sul punto le parole del medico su quelle che sono o possono essere le vostre e stesse preoccupazioni può essere fondamentale per e ai fini di raggiungere una propria tranquillità e in specie una nuova e poi anche e pure rinnovata serenità. Senza questa si rischia di vivere male tutta la situazione e dunque e poi e pure di rovinarsi in pratica la propria vita anche e pure in presenza magari di una patologia di scarsa rilevanza o rischiosità.

Ma allora voi come pensereste di comportarvi in questo caso? Di per certo bisogna promuovere una analisi dei sintomi da parte del solo medico curante il quale può rilevare se il problema c’è per davvero o se invece vi sembra solo che ci sia, ma invece manchi.

Lo sport può aiutare?

Come tutti ben sappiamo, lo sport è uno dei motori del nostro Paese, e questo anche dal punto di vista della nostra economia. E allora pare lecito chiedersi se un miglioramento nella attenzione e in impegno e in valutazione e in considerazione di quello che è lo sport, e qui non solo il calcio, possa determinare su una economia che sia tanto equa quanto pure ecosostenibile ed ecocompatibile. Per quanto ci riguarda, una direzione quale quella qui per ora solo accettata, conviene che la si segua ogni volta che ciò sia possibile.

Da questo punto di vista un inizio sul calcio potrebbe essere una a ottima prospettiva, in quanto poi in fondo in fondo è questo lo sport che è il centro di tutti gli interessi degli italiani. E se è poi vero che il calcio è il più importante e rilevante dal punto di vista economico, anche gli altri sport sono di ottima fattura e di grande e utile rilievo. Non solo il basket, non solo il tennis, non solo il rugby, non solo le bocce, ma tanti altri sport che sono praticati sia dagli amatori che anche e pure dai ad professionisti e poi anche e pure dagli agonisti.

Ma questo non può comunque farci dimenticare che da un lato e da un altro di tale prospettiva generale e comunque sia è pure vero che bisogna non lasciare mai da parte il ruolo tanto degli sponsor quanto poi pure e anche degli altri valori portanti, sia economici che pure e anche non economici. Insomma, io vi consiglio di non dimenticare che procedere in tal senso non si dimentica mai di acquistare biglietti e marketing e anche tutte le altre. Insomma, a questo pensiero e a questo tema lasciamo a voi decidere, e se volete pure anche intervenire.

Dal pallone al denaro

Ma da questo punto di vista io vi consiglio anche di pensare a una cosa tanto semplice e tanto immediata insomma, in quanto poi vi basti pensare a quanto sia pure immediata la connessione tra economia e sport e ambiente. Non ti dovresti mai dimenticare di pensare che sia da un certo punto di vista ben preciso quanto poi anche da un certo altro punto di vista, di considerarne impatto economico e impatto ambientale e anche impatto su salute ed equità.

Io non vi vorrei lasciare qui in sola compagnia di tante domande e così poche risposte, ma forse tocca poi più a voi di pensare a come risolvere questo problema: in fondo in fondo noi qui vogliamo promuovere non solo gli argomenti quanto piuttosto e soprattutto le menti. Così si impara e così ci si muove verso un risultato ottimo e sicuro, che passi da potenziale ad attuale.

Ma non è solo questo il fulcro centrale, perché voi stessi dovete anche e pure pensare a come possa funzionare questa prospettiva una volta che la si applichi al territorio italiano e pure e anche al vostro territorio locale. Secondo questa direzione poi spetta a voi aumentare la vostra curiosità.

Attenzione alla economia!

A volte capita che se ne parli come se fosse un mostro lontano, strano e non compreso, che altro non fa se non rovinare il mondo con tutte le sue proprie manie e le sue basse intenzioni; altre volte invece viene vista come una ancora di salvezza per le persone, per i Paesi, per le società, per le associazioni, per tutti i gruppi e per tutti i singoli. Insomma, come credo sia evidente la economia assume molti volti e molti nomi, in base al suo compito precipuo nel singolo caso concreto.

E diviene dunque quanto mai complesso cercare qui di giungere a una definizione unitaria di tale fenomeno. Men che meno sarà facile cercare di individuare e capire come questa economia possa farsi, da un alto, ecocompatibile, e da un altro lato, diverso e comunque da doversi abbinare, pure equa. Mi pare che sia chiaro come un obiettivo di tal fatta sia quanto mai complesso, lontano e avveniristico: eppure, non possiamo permetterci qui, noi che siamo più giovani e che dobbiamo guardare al futuro, di dimenticare o di ignorare tale potenziale tendenza.

Uno degli obiettivi del nostro magazine, infatti e dunque, è proprio quello di sensibilizzare il pubblico verso un tema tanto delicato e tanto poco affrontato nelle grandi discussioni, che sono di per forza e senza ombra di dubbio di fronte alle urgenze di oggi, sormontate e superate e dimenticate a fronte di temi di maggiore urgenza, di maggior pressione e di maggior vicinanza. Per quanto ci riguarda, però, questo non deve costituire una scusa, ma anzi deve spingerci a una crescita nella attenzione.

Eco compatibilità ed equità

Quanto può essere difficile rendere tutti i nostri processi produttivi rispettosi di quello che è poi l’ambiente che ci circonda? Quanto può essere difficile rendere a impatto zero le emissioni delle nostre fabbriche? E questo è un problema che si impone tanto da un lato più tecnologico, di creazione di appositi processi che possano garantire un simile risultato, sia da un punto di vista dei costi, e del prezzo che le fabbriche dovrebbero sostenere per potersi adeguare a tale eco compatibilità potenziale.

Camminare lungo questa impervia strada non è facile, non è semplice, non è men che meno la via meno insidiosa che si possa percorrere. Si incontra la opposizione di chi non vuole investire denaro fresco in questa direzione, che potrebbe dare vantaggi economici solo nel lungo periodo. Perché vi è chi pensa più al denaro di oggi che non alla sicurezza e alla salute di domani. Ed è questo atteggiamento il primo a dover essere criticato e osteggiato da chi, come noi e come voi, si interessa a questo tema.

Non vi è alcuna possibilità di trovare poi una equità su più livelli (sociale, etica, morale, economica,…) per questa nostra economia di oggi, se non ci si muove per prima cosa nella ottica di accettare e ammettere la necessità di un sacrificio economico attuale, e anche potenziale negli anni a venire, in vista però di ottimi risultato nel periodo meno immediato.