Come ascoltare al meglio la musica a casa propria?

Lasciate che io ve lo dica, se vi fidate, dato che in fondo questo è una delle modalità particolare in cui io stesso amo trascorrere il mio tempo. Torno a casa dal mio ufficio o anche e invece dalla aula della mia università, mi metto addosso il mio bel pigiama leggero o pesante che sia, in base alla stagione sia ben chiaro, e mi infilo bella bella sotto le mie calde coperte. Non è che sia una cosa che faccio di solito e ogni sera eh, è ovvio, ma è una delle attività a cui mi piace dedicare il mio tempo quando ho solo voglia di starmene un po’ sdraiata perché magari ho un po’ di spossatezza, e non ho voglia o non devo uscire con la mia compagnia.

Dunque, comoda comoda e nel massimo del mio relax, accendo il mio bellissimo stereo che ho in stanza, e che è collegato via wireless alle mie nuove casse acustiche e seleziono le mie canzoni preferite: ah, devo dirvi che io non uso quegli scomodi metodi di alzarmi e avviare le canzoni, ma ho preso un bel telecomando a distanza per lo stereo. Così evito il brutto fastidio di dovermi alzare di volta in volta e me ne sto calma quando sono sdraiata. Beh, eccomi lì sdraiata con la musica che fluisce per la stanza.

Sdraiata così nel mio bel letto, ascolto la mia musica preferita e mi perdo bella bella nei miei pensieri. Non so voi, infatti, ma su di me la musica ha un effetto davvero ma davvero calmante e rilassante, e che è quello di aiutarmi a distrarmi dal mondo, in quanto che mi permette di pensare a tutto ciò che di bello ho vissuto durante la giornata, oppure di svagarmi in qualche fantasia che mi invento sul momento, o a cui ho pensato durante la giornata.

Il relax del letto e la energia della musica

Così funziona sì insomma, o almeno per quanto riguarda me. Le persone che hanno tanta ma tanta inventiva possono trovare nella musica non solo un divertimento, ma anche un buon modo per aprire la mente e cercare nuove idee e nuove ispirazioni. Voi avete mai provato ad ascoltare la musica e a perdervi e a lasciar vagare la mente nelle vaste praterie della vostra fantasia? Provateci per bene, e fatemi sapere cosa ve ne esce!